Natale, tempo di leccornie e… ricetta dello zelten!

regalo zelten
 

Zelten trentino: ricetta originale del Pineta e… altri piatti gustosi tipici

In montagna, nel nostro Trentino Alto Adige, il Natale e il periodo invernale sono quelli in cui le cucine di tutte le case sfornano i piatti più golosi e gustosi! Oggi parliamo infatti dei piatti natalizi tipici del Trentino, soffermandoci in particolare sulla ricetta dello Zelten personalizzata da mamma Bianca.

I piatti trentini by Pineta

Anche noi qui al Pineta non possiamo esimerci: il nostro SeniorChef Bruno, scalda la sua stufa a legna per temprare la cantina dove, da novembre in avanti, inizia la sua attività di norcineria Trentina. Iniziano a spuntare salumi come mortandele, scodegini, salami e altre prelibatezze legate alla lavorazione tradizionale del maiale.

zelten
Assaggiate lo Zelten Trentino appena fatto

Anche Mattia, il nostro SuperChef, non è da meno e, prendendo i prodotti dello Zio, li porta in cucina e prepara i tipici piatti Trentini legati all’inverno e alle giornate fredde: polenta di Storo con puntine affumicate e “scodegin” in primis, ma non solo! Venite a trovarci per scoprire ogni giorno i suoi fantastici menù!

Zelten trentino: la ricetta di mamma Bianca!

Ma il piatto che più ci ricorda il Natale è sicuramente lo Zelten di mamma Bianca che a ogni Natale riempie di gusto e profumi la nostra cucina. E’ proprio per questo che nei giorni scorsi sono andato a rubare l’agenda segreta della mia mamma per regalarvi la ricetta dello Zelten, un dolce tipico natalizio del Trentino Alto Adige. Ogni famiglia conserva gelosamente la propria ricetta di questo pane speciale che si prepara durante i giorni dell’Avvento per poi mangiarlo a Natale. La versione che presentiamo in questa ricetta è una specie di torta arricchita da tanta frutta secca bagnata con il rum. Potrete trovare questa golosità all’interno del nostro buffet durante le merende nei periodi autunnali e invernali.

fasi preparazione dello zelten
Ecco le fasi della preparazione dello Zelten

La principale differenza rispetto all’originale del Sud Tirolo sta nella consistenza, lo Zelten Trentino è un po’ più morbido e assomiglia a una torta. Della prima ricetta dello Zelten si ha traccia già nel 1700 e il nome deriva dal termine tedesco selten che significa raramente, proprio perché questo dolce veniva preparato una volta l’anno, esclusivamente per Natale.

Zelten trentino: quali sono gli ingredienti?

  • Acqua un bicchiere, Burro 80 gr
  • Farina 250 gr
  • Fichi secchi morbidi 500 gr
  • Lievito in  polvere 1 bustina
  • Mandorle 40 gr
  • Nocciole 40 gr
  • Noci 40 gr
  • Pinoli 40 gr
  • Rum 2 bicchierini
  • Uova 3
  • Uva Secca Malaga 70 gr
  • Uvetta sultanina 40 gr
  • Zucchero 100 gr

La preparazione dello Zelten

Cominciate con la preparazione della frutta secca: tagliate a listarelle i fichi, a metà l’uva malga e tritate grossolanamente una parte delle noci. Mettete la frutta così sminuzzata in una ciotola e unite l’uva sultanina, una parte di pinoli, le nocciole e aggiungete il rum. Lasciate così macerare per circa un’ora.  Nel frattempo dividete i tuorli dagli albumi e sbattete i tuorli con metà zucchero fino a farli diventare chiari e spumosi. Fate sciogliere il burro in un pentolino e  aggiungetelo alle uova, mescolando bene. Unite quindi la frutta secca al composto mescolando continuamente. Aggiungete 200 ml di acqua tiepida o latte come preferite e, continuando a mescolare, cominciate a versare anche la farina e il lievito setacciati.

La fragranza e i profumi dello zelten... uno splendido ricordo d'infanzia da rivivere ogni giorno!!
La fragranza e i profumi dello zelten… uno splendido ricordo d’infanzia da rivivere ogni giorno!!

A parte montate a neve gli albumi insieme all’altra metà dello zucchero e incorporate il composto all’impasto. Prendete una teglia rettangolare (20×25 cm) imburratela, infarinatela e versateci il composto. Per distribuirlo bene aiutatevi con una spatola. Prima di infornare decorate lo Zelten con mandorle, pinoli, noci e nocciole. Di solito per rendere più bello il dolce si ricopre il bordo con le mandorle e si realizzano delle decorazioni a mo’ di fiori con i gherigli delle noci o i pinoli e se vi piace. Potete aggiungere anche della frutta candita. Una volta che avrete terminato la decorazione, spennellate la superficie dello Zelten con il rosso d’uovo. Infornate per 90 minuti a 160 gradi. Se durante la cottura notate che la superficie diventa troppo scura, copritelo con un foglio di alluminio.

Per chi volesse fare pratica…

Ormai non si fa altro che “condividere”, sui social, con immagini, video, pensieri, consigli. Noi vogliamo farlo alla vecchia maniera condividendo le preziosissime ricette dei nostri piatti più gustosi! Ora che vi abbiamo svelato la ricetta provate anche voi a preparare questo piatto tipico del Natale trentino e mandateci le foto delle vostre prove! Mi raccomando, scrivete anche i commenti..! 🙂

Infine non dimenticate di approfittare della possibilità di scoprire i segreti dei nostri chef partecipando alla nostra settimana della cucina! Vi aspettiamo al corso di cucina in gennaio… Trovate qui più info!

Nicola Sicher e Riccardo Tempo


11 risposte a “Natale, tempo di leccornie e… ricetta dello zelten!”

  1. […] souvenir perfetto da portare a casa! Se invece volete provare a realizzarlo da soli, qui trovate la ricetta ufficiale di Pineta […]

  2. […] Lo Zelten di mamma Bianca […]

  3. […] Zelten di nonna Bianca […]

  4. […] Tra colazione, merenda e cena potrete trovarlo a seconda delle volontà dei nostri super pasticceri… cliccate qui per la ricetta. […]

  5. […] maestra Bianca, essendo stata informata del bel gesto di Emma e Viola, decise di rimandare la lezione, chiedendo […]

  6. […] Zelten trentino (by super nonna Bianca) […]

  7. […] Lo Zelten è una versione festiva del pane tradizionale fatto in casa, arricchita con fichi secchi, uvetta sultanina, noci, nocciole, mandorle. In alcune ricette, viene aggiunta anche frutta candita. Gli ingredienti cambiano di casa in casa, quindi non stupitevi di assaggiare zelten molto diversi tra loro. Quello che forse non conoscete è l’origine del suo nome. “Zelten”, che suona così strano, sembra avere origine dal tedesco “selten”, a volte. Starebbe a indicare l’eccezionalità della sua preparazione: i contadini potevano permettersi di cucinare un pane così ricco solo per festeggiare il Natale. Scopri la ricetta dello Zelten by Pineta! […]

  8. Mi spiace contraddirla ma il suo non e’ il Vero zelten trentino che va fatto con lievito madre o almeno di birra, latte e non acqua, inoltre mancano ingredienti essenziali quali Cedro, scorzette di mandarino e sopratutto il maraschino invece del rum, a parte poi la lavorazione particolare

    1. Grazie dei suggerimenti, abbiamo riportato la nostra ricetta della nostra nonna, sicuramente non coincide con la sua.. che sarò felice di provare sicuramente.

Lascia un commento