Alla scoperta del Trentino
Castel Thun

Castel Thun, uno scrigno di storia

 

Castel Thun: storia della famiglia e del castello più famoso del Trentino Alto Adige

Nel cuore della Val di Non, a pochi chilometri da Vigo di Ton e non molto lontano dal Pineta, su un’altura che domina la valle si erge Castel Thun, uno dei castelli più noti del Trentino. Per secoli Castel Thun fu la magnifica dimora della famiglia Tono, una delle più illustri, antiche e potenti casate della nobiltà trentina che regnò per secoli nella vallata.

Castel Thun: la storia del maniero

Originariamente chiamato Castel Belvesino, dal nome del dosso su cui era stato eretto, il maniero prese poi il nome dei proprietari, la nobile famiglia Tono, che successivamente resero il loro cognome più tedesco trasformandolo in Thun.
Edificato nella metà del XIII secolo come residenza della casata dei Thun, il maniero fu testimone di periodi di gloria così come di decadenza, e venne danneggiato più volte da diversi incendi. Nel 1992 divenne proprietà della Provincia di Trento, che lo ha riaperto al pubblico nel 2010, dopo un lungo periodo di restauro durato ben 18 anni.
Nel castello sono conservati intatti gli arredi originali del XVI secolo, insieme a preziose collezioni d’arte, un’importante biblioteca e una ricca pinacoteca.

In Val di Non, terra dei castelli per eccellenza in Italia, svetta per importanza lo splendido Castel Thun (foto YouTube)

In Val di Non, terra dei castelli per eccellenza in Italia, svetta per importanza lo splendido Castel Thun (foto YouTube)

Scopri l’offerta: “Cultura e castelli“.

Il Castello e la sua struttura

L’intera struttura è circondata da un complesso sistema di fortificazioni, composto da cinque torri di vedetta, da bastioni lunati, un fossato e da un cammino di ronda. Si entra nel maniero varcando la Porta Spagnola, risalente al 1566, costruita in stile moresco e decorata da un suggestivo bugnato. Da questa porta si accede al ponte levatoio ed al primo cortile, dove si eleva l’imponente Palazzo Baronale.

Negli ampi spazi interni si susseguono numerose sale, che conservano i ricchi arredi originari e diversi quadri di famiglia. In tutte le sale della struttura spiccano ritratti di Principi Vescovi, argenterie, porcellane, carrozze, che lasciano immaginare quale fosse l’atmosfera che si poteva respirare quando qui vi viveva agiatamente la nobiltà rurale. Al piano terra si trovano le sale pubbliche, mentre al primo piano vi sono le stanze dei signori, tra le quali si trova anche la pregevole Stanza del Vescovo, interamente rivestita di legno cirmolo e riccamente arredata, con un magnifico soffitto a cassettoni ed una grande stufa in maiolica.

La cappella del castello, dedicata a San Giorgio, è riccamente decorata da un ciclo di affreschi di scuola tedesca risalenti alla seconda metà del XV secolo, mentre la Torre della biblioteca, situata in un grande locale a soffitto con stucchi barocchi, ospitava ben diecimila volumi.

Ingressi, orari e prezzi 2019

  • Da martedì 26 marzo 2019 a domenica 5 maggio 2019 Castel Thun è aperto da martedì a domenica con orario 9.30 – 17.00.
  • Da martedì 7 maggio 2019 a domenica 3 novembre 2019 Castel Thun è aperto da martedì a domenica con orario 10.00 – 18.00.

Castel Thun rimane chiuso tutti i lunedì non festivi, il 25 dicembre e il 1 gennaio.

Castel Thun, aperture straordinarie:

  • da sabato 22 dicembre 2018 a domenica 6 gennaio 2019, da sabato 21 dicembre 2019 a lunedì 6 gennaio 2020
  • lunedì 24 dicembre 2018, 31 dicembre 2018, 22 e 29 aprile 2019, 23 e 30 dicembre 2019, i lunedì dal 15 luglio al 2 settembre 2019.

Ricordatevi che l’ultimo ingresso al Museo è concesso fino a mezz’ora prima dell’orario di chiusura e di controllare sempre gli aggiornamenti, in quanto sia le tariffe che gli orari possono variare per mostre temporanee.

Ecco qui uno dei giardini interni presenti a Castel Thun. Ingresso gratis grazie alla trentino Guest Card (immagine dal sito web histouring.com)

Ecco qui uno dei giardini interni presenti a Castel Thun. Ingresso gratis grazie alla Trentino Guest Card (immagine dal sito web histouring.com)

Il biglietto intero costa 8 €, il ridotto per persone con 65 anni di età compiuti 6 €, il ridotto da 15 a 26 anni compiuti 5 €. C’è anche la possibilità di fare un biglietto cumulativo per visitare le diverse sedi del Buonconsiglio, ovvero il Castello del Buonconsiglio, Castel Thun, Castel Beseno, Castello di Stenico, Castel Caldes, a 20 € (ridotto 15 €). Le visite guidate costano 3 € a persona, mentre il servizio di audioguida ha un costo di 2 € a persona.

L’ingresso è gratuito ogni prima domenica del mese per tutti i visitatori, per i ragazzi fino a 14 anni di età, per i gruppi di studenti delle scuole e per chi possiede la Trentino Guest Card, la Carta dell’Ospite che offriamo anche agli ospiti del Pineta al loro arrivo in hotel, e che permette di visitare musei, castelli e altre realtà e di utilizzare i mezzi pubblici in tutto il Trentino.

Ecco a voi l’offerta speciale: “Speciale famiglia estate 2019“.

Altre informazioni utili

Castel Thun è facilmente raggiungibile in auto. A disposizione dei visitatori vi sono quattro parcheggi, di cui uno gratuito. Dal parcheggio si può salire al castello in circa dieci-quindici minuti di tranquilla passeggiata in salita.

Nel periodo estivo è previsto un servizio di bus navetta in partenza dalla piazza di Vigo di Ton, il borgo ai piedi del castello, al costo di 1,50 € a persona.

Castel Thun è anche uno dei manieri visitabili con il Trenino dei Castelli, l’iniziativa che tutti i sabati dal 14 aprile al 16 giugno e dal 21 luglio al 15 settembre in un’unica giornata conduce i visitatori alla scoperta di quattro fra i castelli più belli della Val di Non e della Val di Sole: il Castello di Ossana, Castel Caldes, Castel Valer e, dulcis in fundo, Castel Thun.

Noi vi consigliamo di visitare Castel Thun in Primavera, quando la fioritura dei meli rende la valle un posto magico e la visita diventa particolarmente suggestiva. Guardate questo video e preparatevi a vivere la magia della storia in Val di Non!

Escursione a Castel Thun in mountain bike o MTB Elettrica

La bella stagione è iniziata e abbiamo già inserito diverse escursioni in mountain bike all’interno del nostro programma. Tra queste vi segnaliamo proprio quella con partenza dal Pineta e arrivo a Castel Thun.

Accompagnati dal nostro Riccardo Tempo, avrete a disposizione anche due mtb elettriche grazie a cui potrete godervi il meraviglioso panorama senza compiere particolari sforzi.

Il giro proposto prevede il seguente percorso:

  1. Partenza dal Pineta
  2. Strada da Tavon a Coredo
  3. Discesa fino a Castel Bragher
  4. Sentiero Pub 3 Confini – Tres
  5. Sentiero nr. 1 da Vion a Dardine
  6. Forra Pongaiola
  7. Salita finale verso Castel Thun

Il giro è dunque estremamente semplice fino al termine della discesa della Forra Pongaiola. Dopodiché è presente una bella salita di circa 300 metri (fattibile senza problemi in ebike mentre, se doveste usare la mtb, al massimo potrete portarla per cinque minuti a spinta) prima dell’ascesa un po’ più regolare (circa 1,5 km) verso il castello.

Desiderate pedalare lietamente dal Pineta a Castel Thun. Prenotatevi in reception e ... buon giro! (foto da castlesin theworld.wordpress.com)

Desiderate pedalare lietamente dal Pineta a Castel Thun? Prenotatevi in reception e … buon giro! (foto da castlesin theworld.wordpress.com)

Al ritorno, accordandovi in precedenza presso la reception, Nicola verrà a prendervi davanti a Castel Thun in  furgone. Per saperne di più sulle nostre attività, restate sempre aggiornati sul programma settimanale.

A proposito di tour in bicicletta, non perdete l’offerta “Vacanza Chalet & Bike“.

Chiara Ruggeri (viaggiandosimpara.org)

0 commenti
Ti è piaciuto il Post?
scopri offerte