Il cammino Jacopeo d’Anaunia.. la seconda Tappa

 

Ed ecco a voi il diario della Seconda tappa del Cammino Jacopeo d’Anaunia.

E’ quella tipicamente montana. La fatica in certi punti si farà sentire, ma saremo ripagati da panorami e paesaggi incontaminati ricchi di vegetazione, fiori e animaletti di bosco. Prima di partire è necessario visitare però il Santuario della Madonna di Senale, meta di pellegrinaggi da tutto l’Alto Adige.

Cammino Jacopeo_Madonna del Senale
Cammino Jacopeo_Madonna del Senale

Da qui inizierà la fatica più importante della tappa: ne vale però la pena! Tra il color fucsia delle Eriche, il giallo dei “botton d’oro” e l’arancione intenso dei gigli selvatici arriveremo al paese di Lauregno con una spettacolare vista sul gruppo delle Maddalene. Il sentiero ora si snoda tra masi antichi dove gli abitanti vivono ancora di pastorizia e agricoltura producendo a KM.0. Specialità del luogo è il radicchio tardivo.

Cammino Jacopeo_San Uldarico
Cammino Jacopeo_San Uldarico

Arriveremo poi per comodo sentiero tra castagni a Corte Inferiore (fraz. Di Rumo), piccolo agglomerato di case non per questo non importante poiché proprio qui c’è una chiesetta visibile da molti punti della valle famosa per i suoi affreschi dipinti dai fratelli Baschenis e dedicata a San Udalrico.

Vai alla Terza Tappa.. 

Ecco la nostra offerta per farti scoprire il Cammino!

Cammino Jacopeo_San Uldarico
Cammino Jacopeo_San Uldarico

Una risposta a “Il cammino Jacopeo d’Anaunia.. la seconda Tappa”

  1. […] conduce nella valle di Rumo, un mondo che ha conservato un fascino piacevolmente alpestre. Ecco qui il link all’approfondimento realizzato sempre da zia […]

Lascia un commento