Carnevale 2023 in Trentino Alto Adige e sulle Dolomiti: grandi feste e tradizioni

sfilata carnevale val di fassa
 

Vacanze Carnevale 2023 Trentino Alto Adige e Dolomiti: date e programmi Arco, Madonna di Campiglio (asburgico), Ladino Val di Fassa, Matoci, Coredo

In attesa delle date ufficiali degli eventi del carnevale 2021, ecco a voi l’articolo dedicato alle festività appena trascorse. Segnatevi comunque sul calendario che gli eventi clou si terranno tra il 6 febbraio 2020 e il 16 febbraio 2021.

Data Carnevale 2023: dal 12 febbraio al 26 febbraio 2023

Dopo le emozioni suggestive del Natale è arrivato il momento del Carnevale in Trentino Alto Adige: del sorriso, del divertimento, della burla, ma anche della riscoperta delle tradizioni del passato.

Dopo una breve tabella in cui abbiamo riportato le date e i programmi per l’annata 2023, andremo a immergerci nella storia di alcuni eventi entrati a far parte a pieno diritto della nostra cultura.

Dal Carnevale ladino in Val di Fassa ai Matoci di Valfloriana in  Val di Fiemme, passando per il Carnevale Asburgico a Madonna di Campiglio, per i Carri Allegorici ad Arco e per La Mascerada dei Achedi a Coredo, vi descriveremo queste meravigliose feste di Carnevale dislocate sul territorio del Trentino Alto Adige e delle Dolomiti.

Viverle di persona è però tutta una altra cosa e quindi… vi aspettiamo!

Ecco qui invece il nostro speciale sulla Pasqua in Trentino (calendario eventi con info e date dei vari avvenimenti pasquali del Trentino Alto Adige, mercatini compresi oltre al programma del Pineta).

Calendario Carnevale 2023 Trentino Alto Adige: programma e date

Ecco a voi le date del 2023 (in attesa di definizione vista l’emergenza sanitaria in corso):

  • Carnevale di Arco
  • Carnevale dei Matoci (Valfloriana e frazioni)
  • Carnevale Asburgico a Madonna di Campiglio
  • El Carnascial de Moena (ultima tappa del Carnevale Ladino, nel giorno di martedì grasso)
  • Carnevale di Volano
  • La Mascerada dei Achedi a Coredo (piazza Chiesa – ogni quattro anni, la prossima edizione sarà nel 2022)

Le maschere del Carnevale ladino e i Matoci in Val di Fiemme

Innanzitutto potrai tuffarti nel cuore del Carnevale ladino, che ogni anno si sveglia il 17 gennaio in Val di Fassa ai piedi della Marmolada, dove si “deslea carnascèr”, ovvero si sciolgono le briglie del Carnevale. Maschere antichissime fanno parte della tradizione ladina: il Bufon, i Marascons, i Lachè.

Il primo, vero protagonista del Carnevale, interpreta il “folle”, con le sue battute irriverenti sempre in bilico tra lo scherzo e l’offesa. In mano tiene uno strumento curioso, il “cucalòch”, un cannocchiale con cui individua vizi e virtù dei presenti.

I Marascons, invece, sono maschere mute, si limitano a saltellare a coppia o in quattro a ritmo di danza, facendo risuonare i “bronzins” (campanacci).

I Lachè, infine, sono ambasciatori dai modi raffinati e gentili che guidano i cortei carnascialeschi indossando una accozzaglia di collane, pendagli e catenelle.

Il cuore delle manifestazioni si trova a Penìa e Alba, a pochi chilometri da Canazei, dove si consumano i riti più antichi della tradizione ladina: mascherèdes (rappresentazioni comiche in lingua ladina) nei teatri, cortei e feste in piazza, balli, scherzi che vedono coinvolti anche gli spettatori.

Nella vicina Val di Fiemme potrai invece ammirare i Matoci della Valfloriana, che ripropongono la tradizione dei cortei nuziali coinvolgendo la popolazione. Un carnevale arcaico, tra i pochi dell’arco Alpino rimasti ancora oggi inalterati, con i tipici costumi e le maschere scolpite nel legno.

Carnevale Asburgico a Madonna di Campiglio

Se preferissi le raffinate atmosfere della corte viennese, a Madonna di Campiglio ecco pronti i balli della corte Asburgica a cui, se non ti dovessi accontentare del ruolo di spettatore, potrai anche partecipare come figurante con costumi tipici dell’epoca (si possono pure prendere a noleggio).

Un vero e proprio viaggio nel tempo che ci riporta a fine ‘800, con la coppia imperiale formata da Francesco Giuseppe e dalla consorte Sissi, contornata da dame e cavalieri, a fare da guida d’eccezione a questo itinerario d’epoca.

carnevale asburgico campiglio
Foto di: Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena

Quattro giorni di sfarzo ed eventi memorabili, come realmente accadeva un tempo, dai balli nelle piazze alle sciate con costumi d’epoca, al culmine dei festeggiamenti con la Grande Fiaccolata Imperiale del Martedì grasso nel cuore di Madonna di Campiglio.

La manifestazione si chiude con il tradizionale Gran Ballo dell’Imperatore presso il salone Hofer dell’Hotel Des Alpes, splendida cornice al grande buffet asburgico, alle danze con orchestra dal vivo, a melodie e corteggiamenti d’altri tempi.

I carri allegorici ad Arco

A chi cerchi una festa ricca di suoni e colori, consigliamo le sfilate dei carri allegorici del Carnevale di Arco. Nel mese di febbraio le vie del centro storico di Arco si animeranno con la sfilata dei carri, con musica dal vivo e con un sacco di attività divertenti per i più piccoli.

carri allegorici arco
Foto di: www.carnevalarco.com

E, se volessi, potrai replicare anche d’estate! Hai capito bene, perché la festa si ripete a fine luglio. Da alcuni anni si svolge questo carnevale estivo; una tre giorni di festa che rallegra e anima il cuore del paese.

Ogni 4 anni “La Mascerada dei Achedi” a Coredo: Carnevale anche in Val di Non!

Anche la nostra meravigliosa Val di Non ha una tradizione di Carnevale molto antica e importante, dalle parate di Cles e Romeno (sul passo della Mendola) a “La Mascerada dei Achedi” a Coredo (Predaia, a due munti da Tavon), che tornerà nel 2022 #StayinLine.

Questa ultima manifestazione, organizzata dall’associazione della Tradizionale Mascherata Coredana e patrocinata dal Comune di Predaia, vede la partecipazione di svariati gruppi, tra cui le Maschere delle Associazioni di Coredo, il Corpo Bandistico di Coredo e il Gruppo Folk Mini Lacchè.

Immagine panoramica di Coredo (dal sito web dolomiti.it)
Immagine panoramica di Coredo (dal sito web dolomiti.it)

Ecco a voi il programma dell’ultima edizione, con presentazione da parte di Ivana Rizzardi, previsto per la giornata di sabato 10 febbraio (in caso di maltempo verrà posticipata a domenica 11):

  • ore 12.00: Sgnocolada in piazza della Chiesa
  • ore 13.30: Sfilata per le vie del paese

Sei pronto a divertirti? Non ti rimane che scegliere una delle feste che ti abbiamo presentato e tuffarti nella colorata atmosfera carnascialesca, magari assaggiando anche una delle tante prelibatezze tipiche di queste manifestazioni in Trentino, come i “grostoli” (a questo link troverete la ricetta) o lo “smacafam” (letteralmente “schiaccia fame”)… ma questa è un’altra storia!

Scopri qui le nostre offerte migliori!!!

Fabrizio e Riccardo


4 risposte a “Carnevale 2023 in Trentino Alto Adige e sulle Dolomiti: grandi feste e tradizioni”

  1. […] incuriosito e volete scoprire di più sulle tradizioni di Carnevale del Trentino potete leggere qui il nostro articolo dedicato ai festeggiamenti di Carnevale; troverete tanti spunti per una giornata […]

  2. […] Ecco qui il link agli eventi riguardanti il Carnevale trentino e noneso 2018. […]

  3. […] qui gli eventi organizzati in Trentino Alto Adige per quanto riguarda il Carnevale 2019. Dal Carnevale di Arco a quello asburgico di Madonna di Campiglio passando per la Mascerada dei […]

Lascia un commento